Il Consulente Web Marketing e i Funnel di vendita

Pensare che la conversione dei clienti a freddo sul web sia automatica è sempre un errore, bisogna prima stabilire una “connessione empatica” per creare un legame di fiducia, grazie al web marketing l’interlocutore si sentirà così maggiormente tutelato nel procedere con un impegno economico.

Come usare il Web marketing per creare un Funnel e aumentare le conversioni.

In questo articolo andremo ad approfondire le varie fasi che un bravo consulente marketing dovrà seguire per favorire l’aumento di visibilità e un diretto ritorno economico sull’investimento dell’azienda.  Di seguito alcune azioni di web marketing che possono venire utilizzate per migliorare l’eventuale funnel di vendita:

00) BENCHMARKING

  • Analisi del business e del mercato
  • Definizione del problema
  • Studio dei competitors
  • Possibili soluzioni
  • Targettizzazione

Individuare il target da raggiungere, identificare il corretto traffico all’inizio del percorso e come i competitors lo affrontano è fondamentale per il successo dell’intero progetto.

01) SVILUPPARE UN WEB SITE DINAMICO

Nonostante quello che potreste aver letto online e in alcune pubblicità su Facebook dove dei ragazzi markettari in erba appassionati di instagram scrivono che ormai il sito internet aziendale non serve a nulla, solo per apparire come un voce fuori dal coro e attirare la vostra attenzione, in realtà l’importanza del posizionamento SEO organico e la Local Seo collegate al vostro sito e alle vostre campagne sono la base fondamentale per procedere.
Potete cliccare qui per approfondire questo argomento: Cos’è un Web site Dinamico.

02) Dimostrare le proprie competenze per aumentare l’affidabilità percepita dell’azienda.

Ora parliamo dei meccanismi attraverso i quali si può dimostrare competenza prima della vendita, questo è ciò che riguarda la parte del content marketing:

  • Inserire Testimonianze
  • Recensioni di clienti e casi studio
  • Scrivere ebook da condividere e scaricare
  • Pubblicare Articoli e post da indicizzare
  • Registrare podcast
  • Webinar in diretta
  • Creare video tutorial da inserire su un canale Youtube proprietario

Le tecniche associate alla condivisione di contenuti digitali sono progettate per incoraggiare i reinvii e altre forme di recensioni per le testimonianze, da pubblicare oltre che sui social anche nel sito internet aziendale.

03) Portare attenzione al tuo servizio.

Questa fase consiste ovviamente nel farsi notare, ovvero mettere in evidenza i contenuti che abbiamo preparato appositamente, al fine di far entrare nel funnel dei potenziali nuovi clienti. Non si tratta in realtà di un sistema specifico che qualcuno ha fatto suo dandogli addirittura un nome e facendolo passare come una formula magica, ma si tratta di usare gli strumenti di web marketing a disposizione nel modo corretto:

  • Campagne Facebook Advertising
  • Campagne Instagram
  • Campagna Google Adwords + Visual display banner
  • Campagna Bing ads
  • Guest posting su altri siti per creare backlink
  • Condivisione sui social media (FB + Linkedin + Twitter )

Ognuno di questi strumenti dovrà essere settato e pianificato in modo tale da raggiungere visitatori realmente in target con il prodotto o servizio per avere un ROI elevato.

04) Creare un valore aggiunto per spingere sull’acquisto (LEAD GENERATION).

  • Proporre un servizio prova o una demo per stimolare il desiderio nel tuo potenziale cliente di un test gratuito.
  • Creare landing page e Squeeze Page performanti per la lead generation.
  • Registrare i dati in un database che ti permetteranno in seguito di ricontattare l’utente che ha già provato il prodotto.
  • Azioni di remarketing mirate.
  • Campagna DEM (direct e-mail marketing).

Queste sono azioni fondamentali per una campagna di lead generation, in cui viene fornito agli utenti un contenuto di valore (es. ebook, video-tutorial, etc…) in cambio dei propri dati personali, per iniziare così a costruire un database profilato di potenziali clienti grazie all’inbound marketing.

Perchè usare il metodo dell’ Inbound marketing ?

Nella lead generation, l’inbound marketing che ho descritto sopra mette al centro della comunicazione l’utente e le sue esigenze.
Niente pubblicità invasive, ma solo dati concreti ad un cliente che diventa attivo nella scelta e nel processo di acquisto.
L’Inbound marketing consiste nell’offrire valore agli utenti, creare contatti e curare relazioni: azioni fondamentali per la promozione e la crescita del business con la lead generation:

  • Attrarre traffico
  • Convertire il traffico in lead
  • Trasformare i lead in clienti
  • Fidelizzare i nuovi clienti

L’obiettivo dell’Inbound Marketing è creare fiducia e credibilità che attraggano gli acquirenti nel sito in modo organico.
Il “marketing in entrata” implica la creazione di contenuti e incentivi di valore per i potenziali clienti in ogni fase di acquisizione per creare conversioni.

Spero che queste indicazioni vi possano tornare utili in futuro per decidere come procedere.

Chiama un Consulente per il tuo Funnel di vendita.

Invece di trovare nuovi clienti attraverso la costosa pubblicità di massa, i professionisti del marketing di Tutor Comunicazione fanno affidamento sull’essere trovati con la SEO, costruendo relazioni con i propri acquirenti tramite siti internet dinamici, campagne web targetizzate e il social sharing.

Inoltre uno dei vantaggi del lead marketing è che si può gestire in smart working, in modo veloce ed efficace, pertanto possiamo seguire non solo le aziende di Verona, ma di tutta Italia con la stessa efficienza.

RICHIEDI INFO PER CONSULENZA WEB MARKETING

Vi contatteremo per un preventivo gratuito

Vuoi ricevere supporto per la tua strategia di Lead Generation a Verona? Chiamaci al numero: 3485149590, oppure richiedi consulenza sul nostro form nella pagina contatti.