Bing ADS una campagna web alternativa a Google

Probabilmente conosci l’importanza della pubblicità su piattaforme come Google Ads e Facebook. Ma cosa sai del rivale, Bing Ads?

Sebbene Bing non sia il più grande motore di ricerca del mondo, pochi immaginano che in realtà controlla oltre il 34,7% percento del volume di ricerca online!

Perché usare Bing Ads se già ho Google ADS?

Semplice! Bing è il motore di ricerca ufficiale di Microsoft, una vera valida alternativa a Google. Inoltre è il motore di ricerca di Windows, installato in modo predefinito su centinaia di milioni di prodotti Microsoft.

Ciò significa che ci sono molte persone che usano Bing ogni giorno (anche senza saperlo), le stesse persone che potrebbero cercare i tuoi prodotti o servizi.

Ogni giorno milioni di persone digitano parole chiave nei motori di ricerca per cercare prodotti e servizi. Il tuo obiettivo è fare in modo che i clienti vedano il tuo annuncio e visitino il tuo sito Web. Puoi ottenere tutto questo solo se il tuo annuncio viene visualizzato nelle prime posizioni della pagina dei risultati di ricerca, nella sezione dedicata agli “Annunci”. Una cosa che con Google Ads ormai è sempre più difficile da ottenere.

Ecco i dati secondo Microsoft:

  • Gli utenti di Bing spendono il 36% in più di denaro online quando fanno acquisti dai loro computer desktop rispetto al normale utente di Internet
  • 137 milioni di persone usano il motore di ricerca Bing
  • Ci sono 6 miliardi di ricerche sulla piattaforma ogni mese
  • Quasi il 35% di tutte le ricerche online negli Stati Uniti viene effettuato su Bing

In conclusione, se non usi Bing Ads, stai potenzialmente lasciando perdere un sacco clienti in balia dei tuoi concorrenti.

Bing Ads vs Google Ads

In linea di massima, tutti i professionisti del marketing digitale sia su Goolge che su Bing, devono condurre ricerche dettagliate sulle parole chiave, quindi inserire le offerte per gli annunci pubblicitari collegati a queste parole. Il motore di ricerca valuterà quali annunci corrispondono meglio alle intenzioni del ricercatore per parola chiave e classificherà quelli che crede possano soddisfare le esigenze dell’utente.

Ovviamente ci sono alcune differenze tra le due piattaforme.

Differenza n. 1: costo per clic.
Alcuni studi hanno suggerito che Bing Ads ha un costo per clic (CPC) inferiore rispetto agli annunci Google.

Ovviamente, il vero costo del tuo annuncio dipende dalla parola chiave per cui stai concorrendo. Ecco perché ti consigliamo di provare entrambe le piattaforme. Se ritieni che uno sia più conveniente dell’altro, puoi sempre spostare il resto del budget per un ROI migliore.

Differenza n. 2: controllo.
Bing ha strumenti pubblicitari che ti consentono di assegnare campagne a diversi fusi orari, il targeting dei partner di ricerca e il targeting demografico di ricerca.

Bing è anche trasparente quando si tratta di informazioni riguardanti i suoi partner di ricerca. Ciò ti consente di scoprire da dove proviene il tuo traffico e di adattare le tue campagne pubblicitarie di conseguenza.

Differenza n. 3: meno concorrenza con Bing.
Grazie a Google, il motore di ricerca più grande del mondo.

Questo non è controproducente per Bing. In realtà, significa che c’è meno concorrenza per chi desidera scegliere come target parole chiave specifiche su Bing, risultando in un migliore posizionamento e con annunci più convenienti.

Questo sistema può essere considerato un modo molto performante per aumentare i lead e le vendite rispetto ai vostri concorrenti che non usano bing.

Come lanciare una campagna di annunci Bing ads

  1. Prima di tutto bisogna creare un account Bing Ads
  2. Importa la tua campagna di annunci Google (opzionale)
  3. Ricerca le parole chiave migliori su Bing

Passaggio 1: creare un account Bing Ads

account bing ads

Vai al sito Web di Bing Ads e fai clic sul pulsante Iscriviti ora nell’angolo in alto a destra.
Se non hai già un account Microsoft segui i passaggi forniti per crearne uno.

Inoltre Tutor comunicazione, consiglia di attivare anche una scheda di Bing Place per la tua attività.
Leggi il nostro articolo: Bing Place for Business

Passaggio 2: importa la tua campagna di annunci Google

Incredibile davvero, potrai importare in automatico le impostazioni della tua campagna Google già fatta.
A questo punto, avrai due opzioni:

  1. Importa i dati da una campagna di annunci Google esistente.
    Questo può davvero semplificare il processo se hai già utilizzato Google Ads.
  2. Oppure crea una nuova campagna. Questa sarà una nuova campagna che nasce completamente da zero.

Se disponi già di una campagna Google Ads, seleziona: Importa da Google AdWords (come si chiamava Google Ads).
Quindi, fai clic su Accedi a Google.
Da qui, dovrai inserire il nome e la password dell’account per il tuo account Google Ads.

Scegli la campagna Google Ads che desideri importare in Bing Ads. Quindi fai clic su Continua.

Verrai indirizzato alla pagina “Scegli opzioni di importazione“, dove puoi scegliere quanto segue:

  • Cosa vuoi importare
  • Offerte e budget
  • URL della pagina di destinazione
  • Modelli di monitoraggio
  • Estensioni annuncio

Fai clic su Importa o Pianifica.  Congratulazioni! Hai appena importato i tuoi dati di Google Ads in Bing Ads.

Passaggio 3: ricerca delle parole chiave

La scelta delle parole chiave giuste per la tua campagna Bing Ads è fondamentale per il successo.
Ecco perché questo passaggio è fondamentale. (Se ne vuoi sapere di più puoi leggere il nostro articolo: “le parole chiave per indicizzare il sito internet“).

In breve, devi scegliere le parole chiave per indirizzare verso il tuo target definito, ossia le persone che cercano il tuo prodotto o servizio.
Ciò contribuirà a garantire un buon ritorno sull’investimento.

Per avere ottime parole chiave su Bing, puoi utilizzare lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Bing Ads.

Sarai in grado di raccogliere dati sulle parole chiave direttamente dal motore di ricerca che i tuoi utenti useranno (come ad esempio, Bing).

Nella pagina Pianificatore di parole chiave, avrai diverse opzioni:

Trova nuove parole chiave.
Ciò ti consente di cercare nuove parole chiave per la tua attività di destinazione. Hai la possibilità di cercare usando una frase, un sito Web o un’ampia categoria di attività. Oppure puoi cercare più parole chiave per trovare parole chiave correlate.

Pianifica il tuo budget e ottieni approfondimenti.
Qui sarai in grado di ottenere tendenze e metriche del volume di ricerca per determinate parole chiave, nonché ottenere stime dei costi per ognuna di esse.

Ultimi consigli

Ricorda: le persone leggono solo i contenuti che aiutano a risolvere i loro problemi e le loro necessità. Fornisci tramite il tuo annuncio le risposte che chiedono e sarai in grado di creare una fantastica campagna di annunci per generare un aumento delle visite al sito. Inoltre, associare alla campagna una buona landing page, è sicuramente un ottimo strumento per avere anche delle conversioni (ma ne parleremo meglio in una altro articolo).

Completa la tua strategia di marketing digitale con una coinvolgente presenza sui social media, Tutor comunicazione consiglia di utilizzare anche Facebook e Twitter, perchè favoriscono la creazione di back link, ottimi anche per migliorare l’indicizzazione organica.

Tutor Comunicazione può aiutarti a creare, pianificare e pubblicare le tue campagne su Google Ads e Bing Ads, coadiuvandole con news e post indicizzati e condivisi su tutte le principali piattaforme social.